Il tuo lascito | Un gesto che vive per sempre

COSA PUOI LASCIARE

Sono diversi i tipi di beni che puoi lasciare in eredità.


Successione ereditaria e lascito di beni mobili, immobili, assicurazione sulla vita e TFR per un‘ aiuto concreto


La Legge sulla successione prevede una particolare tutela nei confronti degli eredi ai quali riserva, anche indipendentemente dalla volontà del testatore, una quota dell’eredità: quota di riserva o legittima. Al testatore viene tuttavia riconosciuta la libertà di decidere di una parte dei beni, la quota disponibile, che può destinare liberamente, anche al sostegno di una causa importante come quella che la Lega del Filo d’Oro porta avanti da quasi cinquant’anni. Le persone alle quali la legge riserva la quota di legittima sono gli ascendenti, il coniuge e i figli e la quota disponibile varia in relazione al numero dei legittimari.
Innanzitutto è importante sottolineare che un lascito non deve necessariamente essere di grande entità: ogni gesto, anche il più piccolo, è prezioso e apprezzato perché permette alla Lega del Filo d’Oro di prendersi cura dei propri ospiti sordociechi.

La persona che sceglie di beneficiare l’Associazione con un lascito, può farlo sotto forma di:
  • una somma di denaro dell’importo che si desidera;
  • beni mobili come quadri, gioielli, fondi di investimento;
  • beni immobili come case, terreni, locali commerciali.
In assenza di famigliari o altri eredi designati, la Lega del Filo d’Oro può essere nominata erede universale. 
In assenza di eredi legittimi entro il sesto grado di parentela e di un testamento, tutto il patrimonio va allo Stato.

Nel caso in cui non vi siano eredi quali coniuge, figli e parenti entro il terzo grado e affini entro il secondo a carico del lavoratore, è inoltre possibile destinare alla Lega del Filo d’Oro anche il TFR (Trattamento di Fine Rapporto) dovuto dal datore di lavoro.

È possibile indicare la Lega del Filo d’Oro quale beneficiario dell’Assicurazione sulla vita maturata con la morte del titolare. Il premio dell’assicurazione non rientra nel patrimonio ereditario, né si computa per formare la quota degli eredi, pertanto la persona può lasciarlo a chi più desidera, senza alcun vincolo.
Per destinare alla Lega del Filo d’Oro l’Assicurazione sulla vita non è necessario redigere un testamento: è sufficiente indicare il nome dell’Associazione all’atto di stipula della polizza dandone notizia al beneficiario per evitare che la stessa vada persa o incassata dallo Stato. Il beneficiario può essere cambiato in ogni momento.


La quota disponibile. I casi più frequenti:

Quota disponibile testamento

Se vuoi saperne di piú
Lasciaci i tuoi dati:
Nome:
Cognome:
E-mail:
Telefono:
Desidero ricevere materiale informativo
Desidero essere contattato dal Responsabile Lasciti della Lega del Filo d‘Oro
 Scarica l'Opuscolo Lasciti
Privacy